Cerca

Schöck si espande in Giappone. Evento di apertura a Tokyo.

News_Tochtergruendung_Japan_470x260px_RGB_Startseite_130353
News_SchoeckJapanTeam_470x260px_x3_RGB_Newsseite_130353
News_EinfuehrungIsokorbJP_470x260px_x3_RGB_Newsseite_130353
News_Michael_Schmitz_470x260px_x3_RGB_Newsseite_130353
News_BaustelleJapan_470x260px_x3_RGB_Newsseite_130353
Dopo l'Europa e il Nordamerica, adesso anche l'Asia è tra i mercati in cui esporta la Schöck.

Nell'Ambasciata Tedesca di Tokyo, in presenza di 140 ospiti rilevanti, la Schöck Bauteile GmbH di Baden-Baden ha dato l'avvio ufficiale all'ingresso sul mercato giapponese. Dopo l'Europa e il Nordamerica, adesso anche l'Asia è tra i mercati in cui esporta il produttore tedesco di elementi costruttivi. Con la Schöck Japan Co. Ltd di nuova costituzione sotto la direzione di Noboru Ishii si intende fare affermare sul mercato giapponese l'elemento Schöck Isokorb®, elemento termoisolante per balconi già affermato in Europa.

La crescente consapevolezza in Giappone degli edifici ad efficienza energetica fa sì che ci sia il necessario vento in poppa. La Schöck si è preparata per ben tre anni all'ingresso sul mercato. «Abbiamo adeguato la nostra soluzione al mercato giapponese, dove bisogna soddisfare requisiti di sicurezza diversi, in particolare nell'ambito della protezione antisismica e antincendio.

Da settembre 2012 Isokorb® è in possesso dell'omologazione anche da parte dell'autorità competente BCJ», ha spiegato Michael Schmitz, direttore generale della Schöck.

Stefan Herzberg, padrone di casa e inviato dell'Ambasciata Tedesca, ha parlato agli ospiti del ruolo leader della Germania per quanto riguarda gli involucri per edifici efficienti e il risparmio energetico negli stessi. Tra i partecipanti all'evento c'erano rappresentanti d'alto rango del mondo economico, politico, dei media e scientifico. Il professor Hikaru Konayashi e il professor Sakamoto nonché il deputato Mito Kakizawa hanno messo in rilievo la necessità di risparmiare energia negli edifici dal punto di vista scientifico e politico. Circa il 40% del fabbisogno di energia negli edifici residenziali in Giappone oggi serve per il riscaldamento. Soprattutto ad Hokkaido, dove gli inverni sono lunghi e freddi, una soluzione efficiente dal punto di vista energetico riveste un'importanza particolare. Alcuni architetti giapponesi hanno colto il problema e sfruttano le nuove conoscenze e i nuovi prodotti per progettare edifici efficienti.