Cerca
BIL_Kapitel_Anforderungen privatrechtlich_Trittschallportal_16z9_FHD.jpg

SIA 181 – Requisiti di diritto privato

Oltre all’isolamento acustico prescritto dalla Legge, occorre rispettare anche l’isolamento acustico regolato dal diritto privato. In questo contesto occorre fare una distinzione tra due casi:

1) l’isolamento acustico desiderato dal costruttore viene stabilito nel contratto o

2) non vi sono accordi contrattuali al riguardo.

 

altro

Anche la qualità dell’isolamento acustico dovrebbe rientrare tra le proprietà e le caratteristiche di un edificio stabilite da un costruttore e “richieste” da un progettista. La SIA 181:2006 “Isolamento acustico nell’edilizia residenziale” prevede che il livello dei requisiti e tutti gli altri requisiti particolari dell’isolamento acustico vengano definiti nel contratto (Cap. 2.2.4).

Linee guida per il progettista sono le seguenti norme valide in questo contesto contenenti delle raccomandazioni, alle quali si può in parte fare riferimento anche in casi di contenzioso:

  • SIA 181:2006 “Schallschutz im Hochbau” (Isolamento acustico nell’edilizia residenziale)
  • Documentazione degli elementi costruttivi D0189; “Schallschutz im Hochbau - Zusammenstellung gemessener Bauteile” (Isolamento acustico nell’edilizia residenziale - Composizione degli elementi costruttivi misurati)

Oltre all’isolamento acustico minimo, la normativa SIA definisce anche la tipologia e l’entità dell’isolamento acustico migliorato. I requisiti all’isolamento acustico migliorato contribuiscono a rendere gli edifici più confortevoli.

Tale isolamento acustico migliorato trova applicazione nell’ambito delle case bifamiliari, a schiera e nei condomini a piani tra cui rientrano uffici, aree commerciali, studi e atelier. I requisiti dell’isolamento acustico migliorato non si limitano quindi esclusivamente all’utilizzo abitativo.

Anche per gli edifici ristrutturati o con cambio di destinazione d'uso, è possibile applicare gli standard dell’isolamento acustico migliorato, a condizione che ci sia un accordo contrattuale.

In merito all’isolamento acustico all’interno delle singole unità, la SIA 181:2006 non prevede l’applicazione di alcun requisito e si limita a fornire delle mere raccomandazioni.

Vani o gruppi di vani tra loro connessi, che costituiscono sotto il profilo dell’uso un’unità indipendente a livello giuridico o organizzativo, sono considerate dalla SIA come unica unità. Alcuni esempi di tali unità d’uso potrebbero essere: singoli appartamenti, unità abitative per anziani, uffici, attività commerciali. I vani non riconducibili a singoli proprietari vanno considerati unità d’uso autonome e generalmente si tratta di vani comuni. In questa categoria rientrano i corridoi, i giroscala o i porticati.

Requisiti dell’isolamento da calpestio delle scale

I requisiti dell’isolamento acustico secondo la norma SIA 181 sono definiti in base ai criteri dell’esposizione al rumore e della sensibilità al rumore dell’ambiente a seconda del suo utilizzo.

Le scale rientrano nella categoria di esposizione moderata al rumore.

La normativa SIA distingue tra diverse categorie di sensibilità al rumore: “bassa”, “media” ed “alta”. La seguente tabella contiene alcuni esempi. Questa suddivisione può essere estesa, previa adeguata interpretazione, ad altre tipologie d’uso o ambiente. I valori richiesti L‘ si riferiscono alle scale (esposizione moderata al rumore).

Per i requisiti più severi dell’isolamento anticalpestio da applicare agli edifici di nuova costruzione valgono i valori ridotti di 3 dB.

Per accordare nei dettagli l’isolamento acustico desiderato con il costruttore, risultano utili le raccomandazioni della SIA 181 che considerano la percezione soggettiva del rumore. Il vantaggio di tale raccomandazioni consiste nel fatto che anche i non esperti del settore possono farsi un quadro generale dei requisiti dell’isolamento acustico.

BIL_MA_Hartmann--Atitlan-2017_16z9_FHD.jpg
Non esitate a contattarci per qualsiasi domanda o per richiedere una consulenza individuale:

Dipl.-Ing. Atitlan Diego Hartmann

Telefono: +41 62 834 00 13

Fax: +41 62 834 00 11

E-mail: technik-ch@schoeck.com